Condizioni di adozione - Comune di Vetralla (VT)

Bacheca | Benessere animali d'affezione | Condizioni di adozione - Comune di Vetralla (VT)

Il Comune di Vetralla riconosce la funzione sociale dell’adozione, da parte di soggetti privati, di cani abbandonati o randagi rinvenuti sul territorio comunale e ospitati presso il canile convenzionato allo scopo di garantirne il loro benessere e prevenire il sovraffollamento presso la struttura di ricovero.

L’adozione sarà consentita qualora ricorrano le seguenti condizioni in capo al soggetto aspirante affidatario:

 

  1. aver compiuto il 18° anno di età;
  2. garanzia di adeguato trattamento, con impegno al mantenimento dell’animale in buone condizioni presso la propria abitazione in un ambiente idoneo ad ospitarlo, in relazione alla taglia, alle esigenze proprie della razza e assicurando le previste vaccinazioni e cure veterinarie;
  3. assenza di condanne penali per maltrattamenti di animali;
  4. consenso a far visionare il cane, anche senza preavviso, agli organi competenti preposti onde accertarne la corretta tenuta.

Non potranno essere consegnati in affidamento più di due cani a nucleo familiare.

 

Per l’adozione dei soggetti, presenti presso il canile convenzionato e visionabili previo appuntamento concordato con il Comune e/o con  la struttura stessa, gli interessati dovranno presentare richiesta su apposito modulo, predisposto e fornito sia dall’ufficio comunale competente sia dal canile convenzionato, debitamente compilato e sottoscritto dal richiedente.

L’adozione sarà effettiva solo dopo l’apposizione del n.o. da parte dell’ufficio comunale.

 

Questa Amministrazione Comunale, per ogni esemplare adottato da cittadini residenti nel Comune di Vetralla  e detenuto sul territorio comunale, riconosce a favore dell’adottante, a titolo di rimborso spese per la cura ed il mantenimento, un contributo giornaliero pari ad €. 1,50 per i primi tre anni dalla data di adozione. Successivamente, alla scadenza del terzo anno, viene riconosciuto un contributo giornaliero pari ad €. 1,00.

La richiesta di contributo deve essere fatta su apposito modulo predisposto dall’ufficio, e deve essere presentata nel mese di febbraio e luglio di ogni anno successivo all’adozione.

L’erogazione del contributo comunale avviene con cadenza semestrale e solo dopo successiva verifica, da parte della Polizia Locale, delle Guardie Zoofile e Associazioni di volontariato collaborative con il Comune di Vetralla, sullo stato di salute, di mantenimento e di custodia del cane.

Il Comune procede ad effettuare controlli periodici, a sua discrezione e senza preavviso, tendenti a verificare la corretta tenuta dell’esemplare adottato.

Qualora venisse accertato il maltrattamento dell’animale, il Comune provvederà ad inoltrare denuncia ai sensi di legge e a revocare l’adozione, con conseguente ricovero del cane presso la struttura convenzionata disponendo, conseguentemente, la revoca del contributo da erogare ed il recupero delle somme fino ad allora percepite.

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (2865 valutazioni)